Tipologie di nero in quadricromia

mariagrazia

Esistono diverse tipologie di nero in quadricromia. Nell’articolo “Il metodo di colore CMYK”, si è detto che dall’unione di 100% di cyan con il 100% di magenta e con il giallo al 100% si ottiene, non esattamente, un nero, ma il colore bistro, cioè un marrone molto scuro. Per questo motivo si aggiunge il quarto colore, cioè il nero per ottenere una stampa in quadricromia. Tuttavia il nero composto solamente da un 100% di nero non risulta molto brillante ed uniforme. Per questo motivo, quando si ha l’esigenza di ottenere un fondo nero brillante si usa “arricchirlo”, cioè aggiungere gli altri colori in diverse percentuali per ottenere in stampa un ottimo nero. Solitamente la combinazione che si utilizza per un nero ricco è: C=63 M=52 Y=51 K=100. Le percentuali di colore che compongono il nero non devono superare il 300% perché la stampa risulterebbe troppo satura e carica di colore.

Ci sono poi varianti di colore nero ricco, come:
– il nero freddo che si ottiene con C=60 M=0 Y=0 K=100
– il nero caldo che si può ottenere con C=0 M=60 Y=30 K=100
– un nero neutro si ottiene con C=60 M=30 Y=10 K=100.

Diverso è invece il nero di registro che è composto da C=100 M=100 Y=100 K=100 che deve essere utilizzato solamente per i segni di registro e mai per altri elementi di colore nero.

Se avete trovato interessante questo argomento, se desiderate approfondire e confrontarvi con me, inviate un messaggio utilizzando il form nella pagina contatti o inviate una e-mail.